Testosterone in gocce: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

Nella nostra società fare uso di certi farmaci è piuttosto normale. Ciò che non consideriamo spesso però, è che ogni farmaco offre degli effetti positivi ma causa anche degli effetti negativi. Questo concetto riguarda tutti i farmaci, e non esistono quindi delle eccezioni. Per quanto riguarda gli integratori invece, le conseguenze sono praticamente inesistenti. E’ proprio questo dunque che distingue i farmaci dagli integratori.

I farmaci sono in grado di alterare delle condizioni biologiche che si sono modificate con il tempo, ma sono in grado anche di modificare delle condizioni che sono nella norma. Per questo, prima di assumere un qualsiasi farmaco (sia che si tratti di un farmaco di libera vendita o di un farmaco sotto prescrizione medica) bisognerebbe consultare il proprio medico.

Quest’oggi considereremo un farmaco per cui non si può fare a meno di contattare il proprio medico: stiamo parlando del testosterone. In particolare, oggi ci focalizzeremo sul testosterone in gocce. Vedremo innanzitutto che cos’è il testosterone, anche se presumiamo che lo sappiate già. In seguito, vedremo se si può assumere con i farmaci, e in quale maniera si può assumere.

Riserveremo l’ultima parte dell’articolo al testosterone in gocce, che sarà proprio il nostro protagonista. In ultimo analizzeremo anche il lato un po’ più commerciale di questo farmaco, vedendo quindi dove si compra, quanto costa e che marchi lo distribuiscono. Beh, per ora crediamo di esserci dilungati abbastanza, quindi perché non incominciamo subito?

Testosterone: che cos’è?

Il testosterone è un ormone endogeno, ed è quindi un ormone che viene prodotto naturalmente dal corpo. Quest’ultimo lo sintetizza a partire dal colesterolo, che noi tanto tendiamo a demonizzare, ma che in realtà tanto negativo non è. In particolare, il testosterone viene prodotto da diverse zone del corpo. In particolar modo però, chi si occupa della sua sintesi sono le gonadi, delle cellule che si trovano negli organi sessuali.

Le gonadi sono delle strutture che si trovano sia nel corpo femminile che in quello maschile. Dunque, possiamo dedurre che sebbene il testosterone sia un ormone tipicamente maschile, anche le donne lo producono. A dirla tutta in realtà, le donne lo producono in quantità superiore a quanto ci immaginiamo. Comunque, questo ormone ha alcune funzioni fondamentali: altrimenti beh, perché verrebbe prodotto?

Fondamentalmente, negli uomini è il principale responsabile delle mutazioni e dei cambiamenti fisici che caratterizzano la pubertà. Vi siete mai chiesti perché la voce diventa più bassa e profonda o perché sul viso compaiono dei brufoli? Beh ecco, il motivo è proprio riconducibile ad una grande produzione di testosterone. In realtà però, il testosterone è anche colui che guida e che porta a termine la maturazione dei genitali.

Si può assumere attraverso i farmaci? Come?

Nonostante il testosterone sia un ormone endogeno, ci sono dei casi in cui i suoi livelli calano. Ad esempio, questo succede nel periodo della vecchiaia, in cui si ha una diminuzione naturale di quest’ormone. Ci sono altri casi però, in cui i livelli si abbassano anche in gioventù. Le persone che ne soffrono, purtroppo vanno in contro a tutta una serie di sintomi e di eventi spiacevoli che sentono in qualche modo di dover modificare.

E’ proprio qui che entra in gioco il testosterone esogeno, e quindi quello che si può assumere attraverso i farmaci. Ergo, se vi stavate domandando se il testosterone si può assumere anche per via esogena beh, la risposta è sì. Le modalità di assunzione sono diverse, e tendenzialmente ognuna di queste ha un motivo molto specifico. Ad esempio, le principali modalità di assunzione sono:

  • per via orale, quindi attraverso la somministrazione di pillole, compresse, capsule oppure pastiglie;
  • per via intramuscolare. In questo caso stiamo parlando quindi di un’iniezione;
  • attraverso una crema o un gel, che fungono da soluzioni topiche. Queste si spalmano su zone ben definite del corpo, in modo da avere dei risultati altrettanto precisi;
  • le gocce, che sono esattamente ciò di cui andremo a parlare nel dettaglio nel corso del prossimo paragrafo.

Testosterone in gocce: caratteristiche e composizione

Solitamente, il testosterone in gocce è di tipo omeopatico. Questo significa che i dosaggi sono veramente bassi, e quindi è molto difficile che causino degli effetti negativi. Inoltre, se i dosaggi fossero alti sarebbe impossibile vendere questi farmaci liberamente.

Comunque, il testosterone in gocce va a stimolare la naturale produzione del testosterone. In particolare, va a stimolare delle zone molto precise: ci stiamo riferendo a delle zone di cui non abbiamo parlato prima, come l’ipofisi. Nel caso degli uomini vanno a stimolare la vera e propria produzione di testosterone, mentre nelle donne stimolano il progesterone e gli estrogeni (ormoni tipicamente femminili).

In ogni caso, il testosterone in gocce è consigliato per chi ha delle carenze ormonali che rimangono comunque sempre abbastanza basse. Per condizioni più gravi, dove si manifestano delle disfunzioni evidenti, si consiglia di rivolgersi direttamente al proprio medico.

Dove si compra, migliori marchi e prezzi

Quindi, dove si può comprare il testosterone in gocce? Ebbene, quello omeopatico è di libera vendita. Questo significa che potrete acquistarlo in qualsiasi farmacia o parafarmacia. Se lo desiderate infatti, potrete decidere di acquistarlo anche negli e-commerce specializzati nella vendita di questi prodotti.

Nel caso di veri e propri farmaci invece, avrete necessariamente bisogno di una prescrizione medica. Per ottenerla dovrete prima sottoporvi a tutta una serie di test ed esami, che andranno a provare e a constatare che ne avete realmente bisogno.

I marchi che vendono questo genere di farmaco sono abbastanza pochi. Si può dire quindi che sul mercato non ci sia chissà quale concorrenza. Insomma, la maggior parte di essi sono comunque dei marchi specializzati nella vendita di prodotti omeopatici.

In ultimo beh, non ci resta che passare al prezzo. I prezzi in questo caso non sono proprio dei più bassi. Infatti, è vero che non stiamo parlando di prodotti costosissimi, ma neanche dei più economici. Possiamo dire quindi che il testosterone in gocce si piazzi in una fascia intermedia di prezzo. Dunque, i prodotti di questo genere sono tutti abbastanza accessibili economicamente, anche se nella loro categoria non sono i più “bassi”.

Laureanda in psicologia e futura studentessa di neuropsicologia, amo ciò che studio almeno quanto amo scrivere. Per me scrivere non è solo una fonte di sfogo, ma una vera e propria passione

Back to top
menu
sceltatestosterone.it