Testosterone esogeno: migliori prodotti di Febbraio 2021, prezzi, recensioni

Avete mai sentito parlare del testosterone? Sicuramente sì, soprattutto se siete degli sportivi. Arriva un certo punto, nella vita di molti atleti, in cui per continuare a crescere a livello sia muscolare che per quanto riguarda le performance, è necessario assumere degli integratori.

Beh, il testosterone non è un comune integratore. Prendere il testosterone non è come prendere un integratore di amminoacidi, di vitamine o di proteine: si tratta di qualcosa di più serio. Questa è una sostanza senz’altro naturale, e allora penserete “che problema c’è se ne prendo un po’?”. I problemi sono molti di più di quelli che potreste immaginare, soprattutto se messi a confronto con i benefici.

Il testosterone ha un effetto praticamente miracoloso, ma tutti i miracoli hanno un prezzo. In Italia, il prezzo “del miracolo” è molto serio, soprattutto a livello legale. Ovviamente però, anche i potenziali danni alla salute non sono da sottovalutare.

In questo articolo parleremo del testosterone, come ben avrete capito. Ci soffermeremo in particolare sul testosterone esogeno, vedendo tutte le sue caratteristiche. Analizzeremo anche tutti i lati positivi e quelli negativi che derivano dalla sua assunzione, che credeteci, non sono pochi. Nell’ultimo paragrafo parleremo del lato più commerciale del testosterone esogeno, e vedremo perché è così pericoloso da assumere e da acquistare.

Testosterone esogeno: cos’è e come si assume

Il testosterone è un ormone endogeno, che viene quindi prodotto naturalmente dal corpo umano. Fa parte della famiglia degli ormoni steroidei, motivo per il quale è così ricercato da molti sportivi, soprattutto quelli che gareggiano a livello agonistico.

Il testosterone, tuttavia, può anche essere esogeno. Per “testosterone esogeno” si intende l’assunzione esterna del testosterone, e quindi la somministrazione o l’auto-somministrazione attraverso dei farmaci specifici. Normalmente, il testosterone è prodotto dalle cellule delle gonadi, da quelle che cioè si trovano negli apparati riproduttivi sia maschili che femminili. Nello specifico, il testosterone viene prodotto dai testicoli nel caso dell’uomo, e dalle ovaie nel caso della donna.

Come ben saprete, il testosterone è l’ormone caratterizzante del corpo maschile. La sua secrezione porta a molti mutamenti, sia a livello fisico che psicologico. Il nostro obiettivo di oggi però, non è quello di entrare nel merito della fisiologia umana. A questo punto però, non ci resta che dire qual è la modalità di assunzione del testosterone esogeno.

Diversamente da quanto si potrebbe pensare, il testosterone esogeno non si assume attraverso delle pastiglie, delle capsule o dei gel topici. Gli integratori che si assumono nei modi appena citati sono dei booster, e quindi non comportano una diretta assunzione di testosterone. Come abbiamo già detto prima, il testosterone non è un comune integratore: questo perché, come tutte le sostanze dopanti, si assume per via intramuscolare. Dunque, in questo caso per l’assunzione è necessaria un’iniezione che arrivi direttamente a contatto con il tessuto muscolare.

Lati positivi del testosterone esogeno

Il testosterone esogeno ha tantissimi effetti positivi, quasi pari a quelli negativi. La sua assunzione porta a delle conseguenze differenti a seconda che venga assunto da una donna oppure da un uomo. La differenza sostanziale quindi, sta nel modo in cui il corpo maschile e quello femminile reagiscono all’ingresso esogeno del testosterone.

Considerato che sia le donne che gli uomini possono decidere di prendere il testosterone per motivi del tutto differenti tra loro, ci sono dei fattori che rimangono invariati. Ad esempio:

  1. in entrambi i casi si avrà un aumento della forza fisica e della qualità della performance. Infatti, una caratteristica del testosterone è proprio quella di potenziare le prestazioni fisiche.
  2. Sia nell’uomo che nella donna si avrà un aumento della libido, e quindi del desiderio sessuale.
  3. Il corpo maschile e quello femminile, dopo aver assunto testosterone esogeno, tenderanno ad assomigliarsi. Ovvero, in entrambi i casi si avrà un aumento quasi sproporzionato della muscolatura, che farà assomigliare il corpo femminile a quello maschile.

Come immaginerete però, ci sono anche dei lati negativi che derivano dall’assunzione del testosterone esogeno. Questi sono simili tra uomo e donna, tranne che per un caso particolare: vediamoli subito.

Controindicazioni

Per affrontare questa parte del discorso è necessario prima fare una puntualizzazione: il testosterone, nel corpo umano, viene sintetizzato a partire dal colesterolo. Questo è molto importante perché, come ben sappiamo, un’eccessiva quantità di colesterolo nel sangue tende a restringere i vasi sanguigni.

In particolare, il colesterolo si andrà a depositare sulle pareti delle vene, delle arterie e dei dotti, causando un restringimento. In questo modo, il sangue non potrà più fluire nella stessa maniera di sempre, e si avrà quindi un aumento della pressione sanguigna. A volte, questo potrà portare a delle gravi ripercussioni fisiche, che sì partono dall’aumento della pressione sanguigna, ma possono condurre anche all’infarto. Naturalmente, questo è un lato negativo che rimane uguale sia negli uomini che nelle donne.

A livello un po’ più specifico invece, si riscontreranno problemi come:

  • l’atrofia testicolare, nell’uomo. Ebbene sì: i testicoli, non avendo più bisogno di produrre in autonomia il testosterone, si atrofizzeranno. Perché questi ritornino a produrre testosterone, basterà interrompere le somministrazioni esogene.
  • Irsutismo, nelle donne. Come abbiamo detto, assumendo testosterone esogeno il corpo maschile e quello femminile tenderanno ad assomigliarsi. Non intendevamo dire che la somiglianza riguardasse solo lo sviluppo muscolare, perché riguarda anche una crescita anormale di peli.

Dove e come si acquista, migliori marchi in commercio e fasce di prezzo

Dal punto di vista commerciale, il testosterone non è facilmente reperibile. Non essendo una sostanza legalmente commercializzata, per acquistarla dovrete ricorrere ad altri mezzi, che ovviamente vi sconsigliamo dal più profondo del cuore.

C’è un altro modo, tuttavia, per acquistarlo. Questo modo è accessibile soprattutto alle donne che desiderano cambiare sesso, e che quindi devono seguire una terapia ormonale. Naturalmente però, chi decide di intraprendere questo percorso, dovrà essere seguito da un medico. Sarà il medico a prescrivere il testosterone esogeno.

Per gli uomini la situazione è un po’ più complicata, perché per seguire una terapia ormonale si devono avere dei disturbi specifici che riguardano proprio la mancata produzione naturale del testosterone. In ogni caso, a meno che non abbiate davvero delle esigenze particolari che interessano il campo medico, vi consigliamo di ricorrere ai booster.

Laureanda in psicologia e futura studentessa di neuropsicologia, amo ciò che studio almeno quanto amo scrivere. Per me scrivere non è solo una fonte di sfogo, ma una vera e propria passione

Back to top
menu
sceltatestosterone.it